1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Cashback di Natale: dall’App IO allo Spid, ecco cosa fare per arrivare pronti all’appuntamento

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Conto alla rovescia per l’avvio dell’operazione extra cashback di Natale che permetterà di recuperare fino a 150 euro degli acquisti effettuati nell’ultimo mese dell’anno. Quello che molti hanno ribattezzato il Bonus di Natale dovrebbe partire probabilmente l’8 dicembre (inizialmente era atteso per il 1° dicembre). Potranno beneficiarne indistintamente tutti i maggiorenni relativamente alle somme spese in modalità elettronica, sono quindi ammesse sia le carte di pagamento che le App. Varranno tutti i pagamenti elettronici presso negozi fisici e non quelli fatti online.

I passaggi per usufruire del Bonus di Natale

Per partecipare è però necessario mettere in atto una serie di passaggi. Prima di tutto iscriversi con la propria Spid o con la carta d’identità elettronica a IO.it, l’app di PagoPA. In fase di registrazione, oltre al proprio codice fiscale, l’utente dovrà indicare gli strumenti di pagamento elettronici che utilizza e anche l’Iban su cui verrà poi accreditato il cashback.  Ad oggi è possibile scaricare l’app IO, ma non risulta ancora disponibile il programma cashback per il quale bisognerà attendere i prossimi giorni.
Avranno diritto al rimborso tutti coloro che si iscriveranno al sistema e faranno almeno 10 operazioni cashless. Il cashback prevede un rimborso pari al 10% di quanto speso dal consumatore fino a un massimo di 150 euro su un totale di 1.500 euro spesi in acquisti.
Poi da gennaio 2021 partirà invece il cashback standard con i pagamenti elettronici che nell’arco dell’anno dovranno essere pari ad almeno 3.000 euro (questo potrebbe anche essere il tetto massimo) e che si facciano almeno 50 operazioni cashless a semestre: di fatto si potrebbe trattare quindi di un rimborso minimo o massimo di 300 euro. Si parla inoltre di un supercashback: in pratica un rimborso di 3.000 euro che verrà riconosciuto in aggiunta al cashback standard ai primi 100.000 registrati che abbiano effettuato il maggior numero di operazioni cashless, a patto che eseguano almeno 50 operazioni di pagamento nel corso dell’anno. Il rimborso sarà erogato in due tranche: una a giugno 2021 e l’altra a dicembre 2021 direttamente sul conto corrente indicato al momento della registrazione.

Verso ulteriore boom delle attivazioni di Spid

L’accesso ai bonus e alle indennità erogate durante la pandemia ha dato una scossa e fatto esplodere in Italia l’utilizzo del numero di identità il Sistema Pubblico di Identità Digitale (ai più noto con l’acronimo Spid), ovvero la soluzione che ti permette di accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione e dei soggetti privati aderenti con un’unica Identità Digitale (username e password) utilizzabile da computer, tablet e smartphone. Lo Spid copre il 22% della popolazione (e il 26% degli italiani maggiorenni).

Nel 2020 sono arrivate a superare la soglia di 13 milioni le identità Spid attive, con una crescita del 140% rispetto al 2019. L’arrivo del cashback con molta probabilità farà lievitare ulteriormente questi numeri.