1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Carige, domani il D-Day: banca mette a disposizione informazioni integrative come da richiesta Consob (3)

QUOTAZIONI Bca CarigeBca Carige R
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Con riferimento alla richiesta di Consob di indicare gli “elementi informativi in ordine alle caratteristiche degli «accordi commerciali, anche di natura transattiva» citati nella Relazione illustrativa al paragrafo 1.1.6, chiarendo se la sottoscrizione degli stessi (o alcuni di essi) rappresenti una condizione di efficacia dell’operazione di Rafforzamento Patrimoniale e se questi (o alcuni di essi) risultino a loro volta condizionati all’esecuzione del Rafforzamento Patrimoniale. In caso positivo, indicare, sulla base dei termini attualmente conosciuti, gli effetti economico-patrimoniali e finanziari sul Gruppo Carige derivanti dall’attuazione dei medesimi, precisando inoltre, se tali effetti siano già stati recepiti nella Situazione patrimoniale ed economica consolidata semestrale al 30 giugno 2019 del Gruppo Carige”:

si riporta di seguito una breve sintesi degli “accordi commerciali, anche di natura transattiva”, per tali intendendosi l’Accordo Amissima (come di seguito definito), l’Accordo Credito Fondiario (come di seguito definito) e l’Accordo High Risk Exposures (come di seguito definito):

(i) Accordo Amissima: l’accordo tra Banca Carige e Banca del Monte di Lucca S.p.A. (“BML”), da una parte, e alcune società del gruppo Apollo (Amissima Holdings S.r.l., Amissima Vita S.p.A., Amissima Assicurazioni S.p.A., Apollo Global Management LLC, Apollo Management Holdings, L.P., Apollo Management International, LLP) per (i) la definizione e transazione dei giudizi pendenti (in relazione ai quali, per maggiori informazioni, si rinvia al paragrafo Cessione compagnie assicurative – garanzie e impegni contenuto nella relazione sulla situazione patrimoniale ed economica consolidata al 30 giugno 2019, disponibile sul sito di Banca Carige: www.gruppocarige.it, sezione Investor Relations/Bilanci); (ii) la definizione e regolazione di ogni reciproca pretesa e/o diritto in relazione agli accordi relativi alla partnership sottoscritti a ottobre 2014 e a giugno 2015; e (iii) la sottoscrizione di un nuovo accordo di distribuzione di prodotti assicurativi relativi al ramo vita in sostituzione di un precedente accordo distributivo. Alla data odierna, l’Accordo Amissima non è stato sottoscritto in attesa delle decisioni dell’Assemblea”.

(ii) Accordo Credito Fondiario: l’accordo tra Banca Carige, BML e Banca Cesare Ponti S.p.A., da una parte, e Credito Fondiario S.p.A. (‘CF’), dall’altra parte, per la definizione in via transattiva dell’importo previsto in favore di CF – nel contratto di servicing sottoscritto a maggio 2018 con cui è stata conferita a CF la gestione di un portafoglio di crediti deteriorati – in caso di cessione a terzi (quale sarebbe la SGA in caso di perfezionamento del Derisking) dei crediti facenti parte del portafoglio attualmente concesso dato in gestione a CF. Resta ferma la validità ed efficacia degli impegni assunti da Credito Fondiario e da Carige nell’ambito dell’accordo sindacale del 6 febbraio 2018; Credito Fondiario si impegna nei confronti della Banca, almeno fino al 30 aprile 2021, a mantenere una sede operativa sulla piazza di Genova”.

(iii) Accordo High Risk Exposures: l’accordo per la concessione garanzie sul portafoglio di crediti in bonis di Banca Carige considerato high risk. Alla data odierna, SGA ha presentato a Banca Carige un’offerta vincolante per la copertura su una porzione di c.d. “seconde perdite”, junior e mezzanine, derivanti da rettifiche di valore su un portafoglio di crediti in bonis c.d. high risk. L’offerta vincolante ha scadenza sino al 30 settembre 2019. Qualora entro tale data l’assemblea degli azionisti di Banca Carige non approvi l’operazione di aumento di capitale, l’offerta cesserà di avere effetti.