1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Bitcoin inarrestabile, adesso si può acquistare da conto Paypal (negli USA). Tanti catalyst dietro a euforia sulle criptovalute

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il bitcoin non accenna a rallentare la sua corsa e ieri è balzato sopra la soglia dei 16.000 dollari per la prima volta da gennaio 2018. Il nuovo balzo arriva nel giorno in cui il gigante dei pagamenti Paypal annuncia il via del servizio per tutti i titolari di account Paypal idonei negli Stati Uniti che quindi da ieri possono acquistare, detenere e vendere criptovaluta direttamente con Paypal.  Le criptovalute acquistabili saranno Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash e Litecoin, poi ne arriveranno quasi certamente altre.  Entro l’inizio del 2021, la società prevede inoltre di consentire ai clienti di utilizzare le criptovalute per fare acquisti con la sua rete di 26 milioni di rivenditori.
Il supporto di PayPal alle criptovalute è un significativo voto di fiducia nelle valute digitali e potrebbe incoraggiare gli utenti ad adottarle. PayPal non è la prima società di tecnologia finanziaria a supportare le criptovalute; Ad esempio, l’app Cash di Square accetta Bitcoin dal 2018 e ha dichiarato il mese scorso di aver acquistato bitcoin per un valore di $ 50 milioni. L’azienda fintech statunitense, gestita dal CEO di Twitter Jack Dorsey, offre da tempo servizi di crittografia agli utenti della sua popolare app Cash.

Bitcoin di slancio sopra i 16 mila $, sponda a anche da elezioni Usa

Il prezzo della maggiore criptovaluta al mondo, secondo i dati del sito CoinDesk, segna oggi un ulteriore progresso del 2% circa a 16.268 dollari.
Il motivo del rialzo delle ultime settimane è, a detta di alcuni analisti ,da collegare anche all’esito delle elezioni presidenziali statunitensi. “Le elezioni statunitensi hanno contribuito a spingere il Bitcoin oltre la resistenza di 14.000 dollari con gli investitori che vedono arrivare nuovi stimoli monetari che sono positivi per le azioni e quindi anche per il Bitcoin con le quali la criptovaluta è stata strettamente correlata durante tutto l’anno”, ha detto alla CNBC Nicholas Pelecanos, head of trading della società di criptovalute NEM.
La prospettiva di un Congresso Usa diviso potrebbe rendere più lenta l’approvazione del nuovo piano di stimoli fiscali, il che potrebbe costringere la Federal Reserve a eseguire un programma di quantitative easing (QE) più aggressivo a sostegno dell’economia. L’ondata senza precedenti di stimoli da parte di governi e banche centrali di tutto il mondo hanno contribuito a svalutare le valute legali, rendendo il bitcoin un’alternativa più interessante.
Il rally del Bitcoin nel 2020, con quotazioni più che raddoppiate, assomiglia a quello di fine 2017 quando il prezzo si spinse fino a ridosso dei $ 20.000.

L’effetto halving continuerà nel 2021?

In particolare il Bitcoin ha spiccato il volo da maggio in avanti. Va ricordato che l’halving, ossia quando la ricompensa per le operazioni di mining di bitcoin è stata dimezzata (l’operazione avviene ogni 4 anni) risale al 12 maggio. Brian Kelly di Fast Money della CNBC ritiene che ci sia molto spazio per un ulterire rialzo del Bitcoin. “La maggior parte dei guadagni arrivano l’anno dopo l’halvening; sono passati neanche sette mesi dall’halvening e il Bitcoin sta facendo quello che dovrebbe fare”. A favore di una tesi rialzista per il Bitcoin, Kelly sottolinea anche l’ondata di investitori istituzionali di alto profilo che si spostano verso il Bitcoin.