1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Bitcoin deraglia a -10%, a metterlo KO è Donald Trump: ‘E’ una truffa che minaccia il dollaro’

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Donald Trump non usa mezzi termini nel prendere posizione contro il bitcoin. L’ex presidente degli Stati Uniti ha dichiarato a Fox Business che vede Bitcoin come una “truffa” che colpisce il valore del dollaro USA. “Bitcoin, sembra solo una truffa”, ha detto Trump. “Non mi piace perché è un’altra valuta in competizione con il dollaro”.
Parole di Trump che arrivano poche ore dopo l’annuncio del presidente di El Salvador, Nayib Bukele, di una proposta di legge per fare in modo che il Bitcoin abbia corso legale nel paese. Se la proposta di legge passasse, El Salvador diventerebbe il primo paese al mondo a legalizzare la criptovaluta numero uno al mondo. Bukele ha fatto l’annuncio nel corso della Convention Bitcoin 2021 di Miami dedicata alla moneta digitale, presentata come l’evento sul Bitcoin più importante della storia con la presenza di personalità di spicco quali Dorsey (co-founder e presidente di Twitter) e Michael Saylor, ceo di MicroStrategy.

Il prezzo di Bitcoin, in deciso calo dall’inizio di maggio, paga ancora dazio e segna quasi -10% nelle ultime 24 ore con quotazioni scese sotto la soglia dei 33 mila dollari (dati CoinDesk), a livelli quasi dimezzati rispetto ai picchi storici oltre i 64.000 dollari toccati ad aprile.
Cali a doppia cifra anche per Ethereum (-10,2% a 2.500 $), Cardano (-10,68%) e Dogecoin(-12% a 0,327 dollari).
Continua il momento nero delle criptovalute
Un sell-off che ha coinvolto tutte le maggiori criptovalute nelle ultime settimane ed è dettato da vari fattori: in primis il divieto della Cina alle banche e alle società di pagamento di fornire servizi relativi alle transazioni di criptovaluta e il dietrofront di Tesla che ha annunciato che non avrebbe più accettato la criptovaluta come mezzo di pagamento per le sue auto elettriche a causa del suo elevato impatto ambientale.
il Bitcoin era volato, soprattutto a partire dal mese di febbraio, era stato proprio per merito degli investimenti da $1,5 miliardi comunicati da Tesla nella moneta digitale.
“Il bitcoin è una minaccia per tutte le principali valute”, rimarca Justin Urquhart-Stewart, co-fondatore di Seven Investment Management, asserendo che la criptovaluta rappresenta una potenziale minaccia di destabilizzare le valute “perché è decollato in modo tale da creare un appeal popolare senza alcuna solida forza finanziaria”. Urquhart-Stewart, interpellato dalla BBC, ritiene che figure come Elon Musk che “si comportano in modo stupido” hanno contribuito a far percepire al pubblico che la criptovaluta è credibile. “Molto spesso, gli scommettitori non sofisticati sono attratti nel momento sbagliato da qualcosa su cui pensano di poter guadagnare velocemente. Per loro, non importa cosa sia, che si tratti di Bitcoin o GameStop o AMC, è qualcosa su cui puoi scommettere sopra.”