1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Wall Street vira in negativo su parole Mester, clima interlocutorio dopo dati su mercato del lavoro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il driver degli scambi sul parterre di Wall Street è rappresentato dalla sfilza di dati sul mercato del lavoro Us. Le rilevazioni hanno messo in luce un mercato del lavoro che a dicembre ha mostrato una sostanziale solidità rispetto a novembre. Se da un lato la rilevazione sulla variazione dei salari non agricoli ha steccato le previsioni (156 mila nuovi posti contro i le 175 mila stimate dagli analisti), dall’altro il dato sulle retribuzioni orarie salito sui massimi dal 2009 ha generato un forte segnale di solidità. In questo quadro il tasso di disoccupazione nella prima economia del mondo si è attesta al 4,7% di pochissimo superiore al 4,6% di novembre.

Secondo Loretta Mester, presidente della Fed di Cleveland, i dati odierni sono “soddisfacenti” ed ha sommessamente ventilato la possibilità che l’istituto centrale possa metter mano ai tassi d0interesse anche più di tre volte nell’arco dell’anno.

Le dichiarazioni dell’esponente Fed non sono piaciute a Wall Street. Gli indici americani dopo un’apertura mista hanno virato al ribasso. Il Dow Jones Industrial cede lo 0,2%, l’S&P lo 0,1% mentre il Nasdaq si mantiene sulla parità a 5.493 punti.