Union Investment guarda con interesse all'Asia

Inviato da Redazione il Gio, 25/11/2004 - 15:12
Union Investment decide di puntare sul mercato asiatico. A farsi portavoce dell'istituto finanziario tedesco è Elke Schoeppl, gestore del fondo UniFarEast. "L'Asia e in particolare i paesi emergenti della regione offrono un potenziale di crescita delle quotazioni sopra la media", afferma Schöppl. Oltre all'India, nel lungo termine Schöppl predilige la Thailandia, l'Indonesia, la Corea e Hong Kong. Inoltre, anche la Cina continuerebbe in futuro a rientrare nel novero delle nazioni che dovrebbero atraversare una fase di boom. Sul piano macroeconomico, la Cina continua infatti a beneficiare di una situazione favorevole e del favore degli investitori stranieri. "Il paese resta il motore di crescita dell'Estremo Oriente" prevede l'esperta della situazione asiatica. Unico neo: secondo Schöppl si dovrà fare ancora i conti con un maggior tasso di volatilità rispetto alle Borse europee e americane.
COMMENTA LA NOTIZIA