1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

TIM, rappresentante azionisti risparmio: con conversione presupposto per maggiore liquidità titolo

QUOTAZIONI Telecom ItaliaTelecom Italia R
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La conversione delle azioni di risparmio “è un’opzione valutata dal management in maniera sistematica”. E’ quanto ha detto il vice presidente di TIM, Franco Bernabè, rispondendo a una domanda sulla conversione delle azioni di risparmio in ordinarie, nel corso dell’assemblea dei soci del gruppo.

“Tante volte sono state fatte analisi – ha spiegato Bernabè – Devono esserci le condizioni giuste perchè possa essere posta al consiglio di amministrazione e poi all’assemblea”.

La questione della conversione è stata posta in assemblea direttamente da Dario Trevisan, rappresentante degli azionisti di risparmio.

“E’ necessario – ha detto – un cambio di rotta per consentire all’AD e al cda di proseguire nella propria gestione, tenendo conto di tutti gli interessi in gioco. Vivendi credo possa fare molto in tal senso, con la sua attività di direzione e controllo”.

Secondo Trevisan, la conversione semplificherebbe “il capitale, ampliando il flottante complessivo delle azioni ordinarie e creando i presupposti per una maggiore liquidità del titolo e una sua creazione di valore”.

L’esistenza delle azioni di risparmio è stata definita da Trevisan “anacronistica”.