1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Stephen Roach su materie prime: “E’ bolla”

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Il mondo si trova nel mezzo di una bolla, questa volta sulle commodity. E come tutte le altre bolle, anche questa esploderà”. E’ questa la convinzione del capo economista di Morgan Stanley, Stephen Roach, secondo cui la prova evidente della presenza di una bolla è da ricercare nel fatto che i prezzi delle commodity stanno salendo nonostante ci si trovi in un ambiente caratterizzato da bassa inflazione: “Un mondo a bassa inflazione sta conoscendo il più repentino aumento dei prezzi delle commodity nella storia moderna” spiega Roach in un report odierno. Ma secondo l’economista vi sarebbero anche altre particolarità da considerare nell’attuale congiuntura: “La domanda di materie prime non è guidata dalla crescita economica mondiale – in linea con quella di altri periodi storici – ma dall’alto contenuto di commodity per unità prodotta. La Cina in questo contesto rappresenta l’esempio più importante”. E qui inizierebbero i problemi secondo Roach. La Cina si appresta infatti, come già hanno fatto in passato i Paesi sviluppati, a ridurre il contenuto di energia e commodity all’interno dei propri prodotti, tanto da giungere, dice Roach “a ridurre il proprio appetito per i materiali industriali a partire dal prossimo anno”.