FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Lente d’ingrandimento di Goldman Sachs sul settore siderurgico europeo. Secondo il broker statunitense, le società dell’acciaio che presentano una forte integrazione verticale, una elevata esposizione ai mercati in forte crescita e a quelli specializzati, godranno di maggiori opportunità di crescita e migliori margini beneficiando di minori costi. Tra i singoli nomi, “ArcelorMittal è la migliore azione sotto la nostra copertura, grazie al 66% di autosufficienza nel ferro, al 21% nel carbone metallurgico e alla più alta percentuale di vendite nei Paesi Bric”, commentano gli analisti che promuovono il titolo, portando la raccomandazione a buy dal precedente neutral con target price a 36 euro. Rating buy confermato per Kloeckner che “spicca all’interno del comparto per la sua abilità nel beneficiare dell’aumento dei prezzi delle materie prime, primo fra tutti quelli dell’acciaio”. Da evitare invece Salzgitter e Ssab, bocciate entrambe a sell dal precedente neutral per una scarsa integrazione e una crescita limitata. Infine, ThyssenKrupp, il cui rating è stato abbassato a neutral da buy, e Voestalpine, il cui target price è stato tagliato a 36 euro dai precedenti 40. Per Goldman Sachs, questi due sono nomi di qualità, ma il loro valore è già considerato nel prezzo dell’azione.