Semiconduttori Us al collasso sulla scia di Intel

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Giornata da dimenticare per il settore dei microprocessori, travolto dall’update di Intel, nel quale il colosso dei chip ha ridotto oltre quanto ci si aspettassse le proprie stime sul fatturato in corso. I titoli della società californiana sono i maggiormente penalizzati (-7,3% a 20,05 dollari) all’interno dell’indice di riferimento, il Sox di Philadelphia, che segna un calo del 3,53%. Tra gli altri titoli del paniere non vi è alcun segno più, con forti contrazioni da segnalare per: Altera (-3,88% a 18,32 dollari), Amd (-4,11% a 11,19) Taiwan Semiconductor (-4,6% a 7,26) e Texas Instruments (-3,23% a 19,48). Oltre ad Intel la revisione al ribasso dell’outlook trimestrale ha interessato anche Altera, Cypress Semiconductor e Integrated Device.