Scambi in rosso per Sydney

Inviato da Redazione il Lun, 01/02/2010 - 09:01
Chiusura all'insegna delle vendite per la Piazza australiana su nuovi timori legati all'economia cinese e alla stagione delle trimestrali. A Sydney, l'indice S&P/ASX200 ha archiviato le contrattazioni in ribasso dell'1% a 4524,1 punti, livelli che non vedeva dallo scorso 5 novembre. Seduta nervosa per i colossi minerari: giù Bhp Billiton (-0,5%) e Rio Tinto (-0,9%). I titoli auriferi hanno continuato a perdere terreno, con Lihir Gold in calo del 2,2% e Newcrest Mining che ha perso l'1,8%
COMMENTA LA NOTIZIA