1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Assicurazioni ›› 

Rincari Rc auto e moto: nel 2012 +10% a Napoli, +1% a Bolzano. E e donne pagano di più

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ ufficiale: il rincaro dell’Rc auto non è solo un’impressione, e non lo è nemmeno la discriminazione tra i sessi di chi si trova al volante. A confermare un rincaro medio che può arrivare fino al 12% per l’assicurazione di un mezzo di trasporto italiano, l’indagine che l’Ivass (al link: http://www.ivass.it/ivass_cms/docs/F19868/INDAGINE%20SUI%20PREZZI%20RCA%20AL%201%20OTTOBRE%202012.pdf)ha condotto su 21 province italiane, che ha come oggetto le tariffe applicate dalle compagnie assicurative dal settembre 2011 all’ottobre 2012.
Oltre alla storica differenza tra nord e sud Italia, decisamente a sfavore di quest’ultima regione, molto più cara, si scopre anche che uno scooter da 200 cc di cilindrata posseduto da una donna quarantenne di classe 4 bonus/malus può costare il 12,2% in più dell’anno scorso, soprattutto se la signora abita a Napoli. In tal caso il conto potrebbe anche superare i mille euro. La differenza di genere si nota tra i diciottenni: un appena maggiorenne di sesso maschile paga infatti meno rispetto ad una ragazza sua coetanea per assicurare il proprio ciclomotore. In media comunque un diciottenne possessore di un motociclo da 250 di cilindrata, di classe 14 e con massimali minimi per la propria polizza RC ha pagato l’8,2% in più rispetto all’anno precedente. Comunque gli uomini adulti non se la passano meglio: anche per un assicurato cinquantenne l’assicurazione può arrivare a costare quasi il 6% in più.
Quanto alle differenze regionali, se le tariffe a Napoli possono aumentare in media del 10%, a Bolzano gli aumenti si contengono all’1%.