1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Premafin: ok a debito e consorzio, le banche hanno in pegno il 37% di Fondiaria-Sai

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ Fondiaria Sai la maglia rosa del paniere principale di Piazza Affari. Il titolo della compagnia assicurativa mostra un progresso del 2,04% a 6,51 euro. Ieri è stato chiuso il consorzio di garanzia delle banche per l’aumento di capitale Premafin (per FonSai sull’eventuale inoptato) ed è stato raggiunto l’accordo per il rifinanziamento del debito da 322,5 milioni di euro. “Tutto secondo le attese”, è il giudizio degli analisti di Intermonte che mantengono una raccomandazione neutrale sull’azione con prezzo obiettivo a 6,39 euro.

Ma andiamo con ordine. Le due notizie rientrano nel più ampio programma di riassetto della galassia Ligresti: l’aumento di capitale della holding Premafin, l’ingresso della francese Groupama con una quota pari al 17% e la ripatrimonializzazione di Fondiaria Sai. Il primo tassello è stato l’allargamento del consorzio di garanzia ad un totale di 5 banche. Oltre al Credit Suisse, si sono aggiunte anche Kbw, Royal Bank of Scotland, Equita e Banca Akros.