Portogallo: Moody's prende l'accetta e abbassa di una tacca la nota di debito lungo termine

Inviato da Micaela Osella il Mar, 05/04/2011 - 08:18
Il piccolo Portogallo vuole resistere da qui a giugno. Il 5 giugno i portoghesi andranno alle urne per ridare al paese la stabilità politica di cui ha bisogno. Ma le agenzie di rating sono implacabili. Questa mattina è Moody's a prendere l'accetta: l'agenzia ha ribassato ancora, di una tacca, la nota di debito a lungo termine di Lisbona, portandola a Baa1 da A3 e ha messo anche il rating sotto osservazione, per possibili ulteriori declassamenti. Proprio l'incertezza politica è il motivo chiave che ha portato Moody's ha bastonare di nuovo il Portogallo. Il quadro politico e quello economico fanno aumentare i dubbi sulla capacità del governo di essere in grado di raggiungere gli ambiziosi obiettivi di riduzione del disavanzo fissati nel programma aggiornato di stabilità e di crescita per il 2011-2014. L'instabilità - scrive Moody's in una nota - fa conseguentemente aumentare i rischi per i bond portoghesi. Nessuna nuova bocciatura è stata data invece sui depositi bancari. Moody's ha deciso di far scendere di un solo gradino il rating del Portogallo nella speranza che gli altri paesi dell'Eurozona possano intervenire a sostegno del paese anche prima che questo possa eventualmente far ricorso e ottenere aiuti dall'Efsf, il fondo salva-stati europeo.
COMMENTA LA NOTIZIA