1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Poltrona Frau: divisione Luxury Interiors a settembre al 100% degli ordini 2013

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La divisione Luxury Interiors di Poltrona Frau collaborerà con l’architetto e designer italiano Fabrizio Fabris per la realizzazione del Centre International des Conferences de Algers. E’ quanto si legge in una nota in cui la società spiega che si tratta di un intervento che coinvolgerà Poltrona Frau nella realizzazione delle oltre 6.000 sedute dell’auditorium principale, uno spazio su due livelli che rappresenterà il cuore dell’intero progetto e delle oltre 700 sedute dell’area multifunzionale adiacente.

L’obiettivo della divisione Luxury Interiors di Poltrona Frau Group è quello di partecipare solamente a quei progetti ad alto valore aggiunto mantenendo una crescita sostenibile, aumentando la marginalità e migliorando la gestione del rischio. Per fare ciò, prosegue la nota, è stato deciso di tornare a sviluppare in maniera importante il business degli arredamenti di punti vendita retail, diventando il partner di riferimento per l’interior design dei più importanti gruppi internazionali della moda e del lusso, in particolare Zegna e Ferragamo e delle grandi case automobilistiche come Ferrari, Maserati, Rolls Royce e BMW, focalizzandosi sempre di più sui “Luxury Interiors”. Questa parte del business ormai rappresenta oltre il 40% del valore della divisione Luxury interiors. La scelta di focalizzarsi su questo tipo di commesse e sui luxury boutique hotel ha aumentato in modo importante la prevedibilità delle commesse stesse e ha permesso alla divisione Luxury Interiors di arrivare a settembre a raggiungere il 100% dell’order book previsto per il 2013

“Sono molto orgoglioso di aver partecipato alla realizzazione di un progetto di tale prestigio che, per numero di sedute rappresenta il più grande mai realizzato da Poltrona Frau”, ha dichiarato Dario Rinero, amministratore delegato di Poltrona Frau Group. “La scelta di focalizzare il business della divisione Luxury Interiors, in partnership con le migliori aziende del mondo, sulla progettazione dei loro interni è un segno tangibile della credibilità di Poltrona Frau Group a livello globale e ci ha permesso di ottenere importanti risultati in termini di crescita del fatturato e soprattutto della marginalità del segmento nel 2012 e nel primo semestre 2013, crescita che prevediamo continui anche per gli anni venire”.

Commenti dei Lettori
News Correlate

Poltrona Frau: +2% per l’Ebitda dei primi tre mesi, sale l’indebitamento

+2% per l’Ebitda e +6,5% per il fatturato del primo trimestre (4,6 e 62,6 milioni di euro). È questo il quadro che emerge dalla pubblicazione della trimestrale di Poltrona Frau. Il bilancio al 31 marzo si è chiuso con un risultato pre-tasse di 0,3 milioni, contro l’utile di 1,4 milioni registrato nel corso del primo […]

Poltrona Frau: Cda ritiene “congrua” offerta di Haworth

Via libera del Cda di Poltrona Frau all’Opa obbligatoria promossa da Haworth Italy Holding. Lo ha annunciato la società in una nota. Il corrispettivo proposto, pari a 2,96 euro per azione, è stato ritenuto congruo. A inizio febbraio Haworth ha raggiunto un accordo con Charme Investments e Moschini per l’acquisto del 58,6% del capitale della […]

MERCATO ITALIANO

Poltrona Frau: conti 2013 in crescita, utile sale a 4,5 mln di euro

Conti 2013 in decisa crescita per Poltrona Frau. L’azienda, attiva nel settore dell’arredamento di alta gamma con i marchi Poltrona Frau, Cassina e Cappellini, ha annunciato di avere chiuso il 2013 con un risultato netto pari a 4,5 milioni di euro rispetto all’utile di circa 1,1 milioni realizzato nel corso del 2012 “pur in presenza […]

Poltrona Frau: dimissioni di un consigliere, cooptato il sostituto

Poltrona Frau ha annunciato che Lorenzo Romani Adami ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica di Consigliere con effetto a partire dalla data di ieri per “altre incompatibili opportunità professionali”. Il Cda ha provveduto a nominare per cooptazione Matteo Facoetti fino alla prossima Assemblea.