1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Per l’Italia niente più carbone dal 2025

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Fine della storia per le centrali a carbone. Entro il 2025, secondo la Strategia energetica nazionale presentata oggi a Palazzo Chigi dal presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, tutte le centrali a carbone italiane dovranno essere dismesse. Inoltre verrà dato più spazio alle rinnovabili. Secondo le previsioni della Strategia entro il 2030 il 28% dei consumi di energia elettrica dovranno essere a carico delle rinnovabili, dal 17,5% attuale. Nel settore del trasporto l’obiettivo è raggiungere una quota del 21% dal 6,4% del 2015. Il gas continuerà ad avere un ruolo fondamentale per il Belpaese che importa il 90% di tutto il suo fabbisogno. Su questo fronte il governo intende promuovere lo sviluppo di nuove condutture per il trasporto del gas. “La Strategia – ha dichiarato il ministro per lo Sviluppo economico Carlo Calenda nel corso della presentazione, prevede investimenti per 175 miliardi di euro al 2030 suddivisi tra reti, infrastrutture, fonti rinnovabili ed efficienza energetica”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
Commessa per AW109 GrandNew

Leonardo debutta nel mercato elicotteristico irlandese

Leonardo si aggiudica un nuovo affare questa volta in Irlanda. La società guidata da Alessandro Profumo e il distributore ufficiale dei suoi elicotteri civili nel Regno Unito e in Irlanda, …

Documento per summit Argentina

Fmi, G20: “Italia eviti stimoli di bilancio pro-ciclici”

Da evitare gli stimoli di bilancio pro-ciclici per paesi come l’Italia dove la posizione è vulnerabile alla perdita di fiducia del mercato. Così scrive il documento preparato dal Fondo monetario …

Riservato a investitori istituzionali

Banco Bpm lancia nuovo covered bond

Banco Bpm ha lanciato un nuovo covered bond riservato a investitori istituzionali e qualificati e una volta emesso verrà quotato alla borsa del Lussemburgo. Il bond ha come sottostante un …

Report dell'agenzia di rating

Moody’s: con Iliad in Italia la più colpita Wind Tre

L’ingresso di Iliad nel mercato italiano ridurrà i ricavi da servizi dei tre operatori presenti, Wind Tre, Telecom Italia e Vodafone. Il calo sarà nel dettaglio del 4-6% solo nel …