1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Nuovo Btp a 3 anni e non solo, maxi-asta del Tesoro per 7,75 miliardi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nuovo importante test per la ritrovata appetibilità della carta italiana con il Tesoro che oggi andrà a collocare un tris di Btp. Dopo l’asta Bot di ieri con rendimenti del titolo annuale tornati in area zero (0,06%), oggi è in programma in Italia l’asta Btp a 3, 7 e 20 anni per massimi 7,75 miliardi di euro; il nuovo Btp triennale (luglio 20022) per un ammontare compreso tra un minimo di 3,5 mld e un massimo di 4 miliardi, con coupon annuale dell’1%; il Btp a 7 anni prevede l’emissione di titoli in un range tra 2 e 2,5 mld e coupon del 2,50%. Infine, verrà offerto un Btp a 20 anni (scadenza settembre 2038) per massimi 1,25 mld con cedola del 2,95%.

Ieri il Tesoro ha collocato 6,5 miliardi di euro di Bot annuali con rendimenti in ulteriore contrazione. Il rendimento medio di assegnazione è stato pari a pari allo 0,06% dallo 0,181% di un mese fa, quando già erano scesi notevolmente rispetto ai mesi precedenti a seguito dell’attenuarsi delle tensioni sullo spread. Si tratta del tasso più basso da maggio 2018 quando i titoli a un anno vennero assegnati al tasso di -0,361%. A ottobre 2018 il tasso di assegnazione del Bot annuale aveva toccato un picco allo 0,949%.

Lo spread si mantiene invariato a 247 pb dopo che settimana scorsa in scia all’azione della Bce (annuncio nuovo Tltro e guidance sui tassi più accomodante) era sceso verso quota 240 pb, sui minimi dallo scorso settembre.