Mps mette fuori la freccia e sale in testa all'S&P

Inviato da Redazione il Mer, 20/07/2005 - 09:56
Balzo del canguro per Mps. Il titolo dell'istituto senese sale del 3,43%, scambiando a quota 3,1525 euro. Che l'attenzione sull'azione sia alta lo provano anche i volumi: sono, infatti, già passati di mano 7 milioni di pezzi contro una media giornaliera delle ultime trenta sedute pari a 7,6 milioni. Ad accendere i riflettori su Rocca Salimbeni contribuisce la partita Bnl e l'approvazione imminente dell'emendamento che congela al 30% la quota della Fondazione attualmente al 49%. A proposito di quest'ultimo argomento secondo voci di stampa nel fine settimana ci sarebbe stata la quadratura del cerchio a Siena nel senso che la fondazione avrebbe già un piano per blindare il controllo dell'istituto con la partecipazione al capitale di nuovi soggetti. Sarà, ma nelle sale operative oggi girano altre versioni. E in molti scommettono che la caccia ai titoli Mps diventerà realtà. "Anche la saga Bnl potrebbe riservare qualche sorpresa dell'ultimo minuto. Quale sarà il ruolo di Francesco Caltagirone, azionista del Monte dei Paschi con una quota del 4,7%?", dice una trader a Finanza.com. "Non si può escludere oggi che l'imprenditore non decida di cedere il suo pacchetto o che viceversa decida di incrementare la sua quota. Di certo sul titolo c'è un gran movimento", aggiunge.
COMMENTA LA NOTIZIA