1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

A Milano exploit di Fastweb, giù StM e Seat

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

All’interno dell’indice che riunisce le 40 blue chip del listino made in Italy Fastweb si è distinta per il rialzo messo a segno (+2,63%), correndo sul ritorno delle voce di delisting da parte della controllante Swisscom. Hanno resistito in area positiva anche titoli con un appeal difensivo come A2A e Terna, anche se comunque con rialzi inferiori al punto percentuale. Così come del resto sono stati inferiori al punto percentuale i progressi messi a segno da Mediaset e Parmalat. A prevalere nettamente sono stati gli ordini di vendita, che hanno preso di mira soprattutto StMicroelectronics, che ha perso il 4% circa. Nel giorno dopo l’annuncio della joint venture con Nxp, la società attiva nel settore dei semiconduttori fondata da Philips, le agenzie di rating internazionali hanno comunicato notizie non proprio confortanti: Moody’s, Standard & Poor’s e Fitch hanno annunciato di avere messo il rating della società italo-francese sotto osservazione per un possibile downgrade.