1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Mediaset: fumata nera per accordo con Vivendi su Premium, analisti sperano nell’intesa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ancora nessun accordo tra Mediaset e Vivendi su Mediaset Premium, la pay-tv del gruppo di Cologno Monzese da mesi al centro di uno scontro tra le due società. Lo scorso 8 aprile il colosso francese aveva firmato un contratto per rilevare il 100% di Premium, prevedendo uno scambio azionario del 3,5% con Mediaset. Il 25 luglio è arrivato il clamoroso dietrofront da parte dei francesi che, confermando lo scambio azionario, avevano proposto di acquistare soltanto il 20% della pay-tv del Biscione e di arrivare a detenere in tre anni circa il 15% del capitale di Mediaset attraverso un prestito obbligazionario convertibile.

Di fatto venne stralciato il contratto siglato in aprile e da fine luglio è partita una battaglia accesa tra scambi di accuse e cause legali. Vivendi aveva fatto sapere di aver ricevuto cifre gonfiate e non realistiche sulla pay-tv. Mediaset ha subito replicato giudicando infondate le parole di Vivendi e “destituite da ogni fondamento giuridico e commerciale”. Ieri, al termine del Cda di Mediaset, i consiglieri avrebbero mostrato l’intenzione di procedere con la causa contro Vivendi e, in caso, di intraprendere nuove azioni legali.

Il mercato spera ancora in un accordo in extremis tra Mediaset e Vivendi. La società francese, secondo le indiscrezioni delle ultime settimane, sarebbe favorevole a trovare un’intesa che permetta ad entrambi i gruppi di non consolidare a bilancio la pay-tv. Secondo gli analisti di Mediobanca un accordo sarebbe nell’interesse sia di Mediaset che di Vivendi, anche se è difficile che venga trovata un’intesa nel breve termine. A Piazza Affari il titolo Mediaset mostra un progresso di circa 2,5 punti percentuali a 2,828 euro.