1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Marchionne è malato, peggioramenti nelle ultime ore. Fca sceglie Mr Jeep al suo posto

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Colpo di scena per Fca e Ferrari con Sergio Marchionne costretto a lasciare anzitempo per il peggioramento delle sue condizioni di salute, che si sono aggravate proprio nelle ultime ore. Fca ha reso noto circa un’ora fa l’aggravarsi della situazione senza specificare quale sia la malattia che ha colpito il suo storico amministratore delegato. Alcune indicazioni stampa parlano di un male invasivo partito dalla prostata, scoperto da poco tempo e che si è aggravato repentinamente negli ultimi giorni.

Il Consiglio di Fca riunitosi d’emergenza oggi ha così deciso di accelerare il processo di transizione per la carica di CEO in atto ormai da mesi e ha nominato Mike Manley, numero uno di Jeep e Ram, nuovo Amministratore Delegato. Il Consiglio proporrà alla prossima Assemblea degli Azionisti, che sarà convocata nei prossimi giorni, che Manley sia eletto nel Consiglio in qualità di amministratore esecutivo della Società. Nel frattempo, al fine di garantire pieni poteri e continuità all’operatività aziendale, Manley ha ricevuto dal Consiglio stesso le deleghe ad operare immediatamente come CEO. Manley assumerà anche la responsabilità dell’Area Nafta. Manley e la squadra di management lavoreranno alla realizzazione del piano di sviluppo 2018-2022 presentato a Balocco il 1 giugno scorso, che assicurerà a Fiat Chrysler Automobiles un futuro sempre più forte e indipendente.

In riferimento alle condizioni di salute di Sergio Marchionne, Fiat Chrysler Automobiles si è limitata a riferire che in settimana sono sopraggiunte complicazioni inattese durante la convalescenza post-operatoria di Marchionne, aggravatesi ulteriormente nelle ultime ore. Per questi motivi Marchionne non potrà riprendere la sua attività lavorativa.

Marchionne era alla guida del Lingotto, prima Fiat e poi Fca dopo la fusione con l’americana Chrysler, dal lontano 2004. Avrebbe dovuto lasciare l’incarico la prossima primavera una volta approvato il bilancio 2018. “Negli ultimi 14 anni, abbiamo vissuto insieme successi e difficoltà, crisi interne ed esterne, ma anche momenti unici e irripetibili, sia dal punto di vista personale che professionale. Per tanti Sergio è stato un leader illuminato, un punto di riferimento ineguagliabile”, sono le prime parole di John Elkann, presidente di Fca.

In Ferrari arriva Louis Camilleri

Cambio di guardia anche al volante di Ferrari. Il Consiglio di Amministrazione di Ferrari NV, appreso che il Presidente e Amministratore Delegato Sergio Marchionne non potrà riprendere la sua attività lavorativa, ha deciso di nominare John Elkann Presidente e proporrà all’assemblea degli azionisti, che verrà convocata prossimamente, di nominare Louis C. Camilleri Amministratore Delegato. Il Consiglio ha anche attribuito a Louis Camilleri le deleghe necessarie a garantire continuità all’operatività dell’azienda.