1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Marazzi sempre in caduta e il cda assegna stock option

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il consiglio di amministrazione di Marazzi Group S.p.A. si è riunito oggi per deliberare l’assegnazione della prima tranche di opzioni per la sottoscrizione di 790.500 azioni ordinarie della società che produce piastrelle del valore nominale di 1 euro ciascuna. Il cda ha quindi individuato, tra amministratori e dipendenti dell’intero gruppo, i 65 beneficiari di tale prima tranche di opzioni, appartenenti a diverse aree geografiche, prevalentemente dirigenti e con funzioni differenti all’interno del gruppo. Sulla base di quanto deliberato dal cda, le opzioni così assegnate potranno essere esercitate dai relativi beneficiari a partire dal 15 febbraio 2008 e fino al 15 ottobre 2010 ad un prezzo pari a 10,25 euro. Intanto, alcune stock option sottoscritte nel giugno 2005 il vicepresidente e amministratore delegato, Michele Preda, le ha già esercitate. Il timoniere di Marazzi ha infatti ceduto 760mila azioni nell’ambito dell’offerta globale, realizzando una plusvalenza pari a 4,83 milioni, che sarà tassata al 12,5%, assicurandogli così un guadagno netto di 4,2 milioni. E a Piazza Affari, nel secondo giorno di contrattazioni, il titolo del gruppo italiano attivo nel settore delle piastrelle ceramiche, dopo il -3,51% di ieri, si lascia alle spalle un altro secco 2,86%, attestandosi a 9,61 euro. Il prezzo di collocamento al listino milanese era stato pari a 10,5 euro, nella parte più bassa della forchetta di prezzo individuata.