Le Borse europee tentano il rimbalzo, cala la tensione sullo spread Btp-Bund

Inviato da Alberto Bolis il Mer, 02/11/2011 - 09:43

Le Borse europee tentano il rimbalzo dopo aver bruciato ieri oltre 200 miliardi di euro di capitalizzazione. Il quadro di fondo resta però improntato al pessimismo. Nella notte, infatti, il governo di Atene ha deciso di appoggiare la proposta di referendum, avanzata dal premier Papandreou, sulle misure anticrisi concordate con la Troika (Ue, Fmi, Bce). Lo spettro di un referendum ad Atene si è trasformato in un incubo per i mercati finanziari. Solamente a Piazza Affari sono andati in fumo 22 miliardi di euro. Le vendite hanno colpito soprattutto le banche, il settore che risente maggiormente delle tensioni sull'obbligazionario.

Tensioni che ieri hanno spinto lo spread Btp-Bund sopra 450 punti base. In sostanza, il rendimento del Buono decennale italiano è volato al 6,30%. Questa mattina il differenziale mostra una flessione attestandosi in area 425 punti base. Il rendimento dei bond italiani non è lontano dalla soglia critica del 6,5-7%, considerata da molti come il punto di non ritorno.

L'impennata dello spread ha fatto scattare l'allarme rosso ai piani alti della politica. Il ministro Giulio Tremonti ha convocato per oggi pomeriggio il Comitato per la salvaguardia della stabilità finanziaria, di cui fanno parte Ignazio Visco, governatore di Bankitalia, Vittorio Grilli, direttore generale del Tesoro, Giancarlo Giannini, presidente dell'Isvap e Giuseppe Vegas, presidente della Consob.

Le indecisioni del Vecchio Continente hanno fatto scattare le vendite anche a Wall Street, dove il Dow Jones ha chiuso con un ribasso del 2,50%, e a Tokyo, dove il Nikkei ha lasciato sul parterre 2 punti percentuali. Le piazze europee tentano però il rimbalzo: a Francoforte il Dax guadagna l'1,60%, a Parigi il Cac 40 avanza dell'1,70%, a Madrid l'Ibex 35 mostra un progresso dello 0,80%, a Londra il Ftse 100 sale dello 0,80%. Rialzi anche a Piazza Affari: l'indice Ftse Mib guadagna l'1,45% a 15.140 punti, mentre il Ftse All Share avanza dell'1,25% a quota 15.990.

COMMENTA LA NOTIZIA