1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ipo Ferrari verso boom richieste, domani semaforo verde SEC con dettagli forchetta prezzo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Conto alla rovescia in casa Ferrari ed FCA per l’accensione del semaforo verde della SEC statunitense per l’avvio del collocamento del cavallino rampante. Il via libera alla pubblicazione del prospetto dovrebbe arrivare domani spianando la strada all’avvio del collocamento del 10% di Ferrari a Wall Street. 
L’attesa per l’Ipo di Ferrari sostiene il titolo Fca che segna oggi un progresso del 4,5% a quota 12,14 euro. Già ieri il titolo del gruppo guidato da Sergio Marchionne aveva segnato un balzo del 4,78% cavalcando la buona intonazione del settore auto in scia agli incentivi varati da Pechino per le vendite di auto di bassa cilindrata (Iva dimezzata al 5%). 

Attesa per conoscere forchetta prezzo
Nel prospetto informativo ci saranno tutti i dettagli dell’offerta con l’indicazione anche della forchetta indicativa di prezzo. Secondo quanto riportato questa mattina dal Sole 24 Ore le domande per le azioni Ferrari potrebbero risultare 10 volte l’offerta. Il ricavato per Fca potrebbe raggiungere il miliardo di euro se la valorizzazione di Ferrari in sede di collocamento rispetterà quanto preventivato dai vertici del gruppo. 
Sergio Marchionne, a.d. del gruppo FCA e anche presidente di Ferrari, ha più volte ribadito di attendersi che la società di Maranello venga valutata non meno di 10 miliardi di euro con valutazioni nella parte alta dei multipli del settore del lusso alla luce dell’esclusività del marchio. Inoltre sul mercato andrà solo una quota esigua del capitale della Rossa, al massimo il 10%, con il relativo basso numero di azioni in offerta che contribuirà ad alimentare la caccia ai titoli del marchio sportivo italiano di maggior valore (1,35 mld $ secondo Forbes, prima  tra le scuderie di F1).  
I ricavati dal collocamento di Ferrari, insieme allo scorporo del debito pertinente a Ferrari, permetterà a FCA di abbattere il debito del gruppo che a fine giugno era pari a 8 mld. 

Debutto non prima del 13 ottobre 
Il road show Ferrari potrebbe durare una o due settimane con la possibilità di una chiusura anticipata in caso di elevata domanda degli investitori. Il debutto alla Borsa di Wall Street avverrà non prima del 13 ottobre, poichè è necessario che sia passato almeno un anno dal debutto in Borsa della controllante FCA (avvenuto il 12 ottobre 2014). 
Post Ipo il capitale sociale della Rossa vedrà l’80% ancora in mano a FCA, con un 10% a Piero Ferrari (figlio del fondatore) e un altro 10% al mercato.