Intesa-SanPaolo Imi: Dresdner, il mistero della "sempre verde" crescita di sinergie

Inviato da Micaela Osella il Ven, 13/10/2006 - 15:36
Quotazione: INTESA SAN PAOLO
Sognare è bello. Ma non tutti possono permetterselo. Gli analisti di Dresdner Kleinworth Wasserstein sono più che cinici sulla fusione Banca Intesa-SanPaolo Imi. "Non c'è nulla di realmente nuovo nella presentazione della fusione, a parte l'incremento delle sinergie da ricavi nelle quali non crediamo affatto", dicono senza mezzi termini gli esperti tedeschi nella nota uscita oggi e raccolta da Finanza.com. "Intesa e SanPaolo Imi stanno già trattando a 13 volte le stime di utile per azione 2007 post-fusione, ossia a premio del 20% rispetto al settore". Il consiglio che arriva dagli analisti è di aspettare fino al 2009 per vedere un qualche valore nelle azioni. "Un'attesa troppo lunga per noi", scrivono ancora nel report. Dunque il consiglio è di entrare sui titoli Unicredito.
COMMENTA LA NOTIZIA