Impregilo, Astaldi offre da sola 200 milioni

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Secondo indiscrezioni di stampa Astaldi sarebbe pronta a mettere 200 milioni di euro in Impregilo. L’obiettivo è creare attraverso la fusione delle due società un operatore italiano in grado di competere a livello europeo. Secondo fonti bancarie, la prossima settimana dopo un cda in programma forse già per lunedì, la società di costruzioni romana guidata da Vittorio Di Paola presenterà da sola un’offerta alternativa a quella della cordata Rocca, Gavio, Bonomi, Benetton. Il piano, che deve essere ancora vagliato dalla famiglia Romiti, prevederebbe un’iniezione di liquidità nell’aumento di capitale di Impregilo di 200 milioni di euro, superiore agli 80 milioni proposti dalla cordata rivale, e che andrebbe a rafforzare l’esborso garantito da Gemina. In questo modo Astaldi salirebbe al 26% in Impregilo, mentre Gemina si diluirebbe al 18%. Una soluzione di passaggio perché quella finale prevederebbe la creazione di un’unica società attraverso la fusione dei due gruppi.