Fondi azionari, raccolta positiva a marzo

Inviato da Redazione il Gio, 06/04/2006 - 16:42
Dopo aver trascorso i primi due mesi in territorio negativo la raccolta dei fondi comuni di investimento ritorna attiva a marzo con un risultato totale di 704,3 milioni di euro. In realtà però le cose non sono affatto migliorate, perlomeno per i fondi di diritto italiano che hanno terminato il mese di marzo con una raccolta ancora più rossa che in febbraio. Il risultato "apparentemente" positivo si spiega con l'inclusione, nei risultati totali, dei fondi di diritto estero, una novità introdotta a partire da questo mese da Assogestioni. In pratica da ora in poi verranno monitorati ulteriori 260 fondi gestiti da società straniere. Separando i due dati si riscontra una raccolta positiva per 2,794 miliardi di euro per i fondi esteri e negativa per 4,5 miliardi di euro per i fondi tricolore (i roundtrip hanno invece registrato una crescita di 2,499 miliardi). La classifica per categorie (comprensiva dei fondi di diritto estero) vede i flessibili guidare con una raccolta netta positiva per 3,272 miliardi di euro, un risultato sostanzialmente simile a quello del mese precedente. A grande distanza seguono i bilanciati, con una raccolta che a marzo si è attestata a 941 milioni di euro, e gli azionari a +894,3 milioni. Ai piedi del podio si posizionano i fondi hedge con 598,5 milioni di euro. Hanno terminato il mese di marzo con una raccolta negativa, infine, i fondi di liquidita a -1.232,2 milioni di euro e i fondi obbligazionari a -3.770 milioni di euro. Anche il patrimonio complessivo è risultato in crescita attestandosi a fine marzo a quota 613.743 milioni di euro.
COMMENTA LA NOTIZIA