1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Finmeccanica: per Akros Datamat e’ costata cara, ma il gioco vale la candela

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Finmeccanica ha raggiunto un accordo per rilevare il 52,7% di Datamat per un investimento di 151 milioni di euro. Successivamente sarà lanciata un’Opa sul flottante al prezzo di 9,65 euro per azione. In caso di adesione totale all’Opa l’operazione comporterà un esborso complessivo di 270 milioni. Questa ormai è storia. Ma gli analisti cosa ne pensano? “L’acquisizione era in parte attesa dal mercato in quanto il management di Finmeccanica aveva già espresso un interesse nei confronti della società”, commentano gli esperti di Banca Akros. “L’operazione appare un po’ cara sui multipli EV/Sales di 1,6 volte contro una media di
settore di 0,8-0,9 volte, tuttavia ha una sua logica industriale: viene infatti rafforzata la presenza in determinati progetti nell’aerospazio e difesa sia in Italia che in Europa”, spiegano ancora. Dunque? “L’integrazione fra due società, che già collaborano e che quindi ben si conoscono dovrebbe essere piuttosto rapida e non presentare particolari problemi. Rimarrà da capire il futuro delle attività
civili di Datamat che, ha nostro giudizio, potrebbero essere in buona parte dismesse”, concludono gli esperti di Banca Akros.