Fiat, le vendite in Cina crescono del 30%

Inviato da Redazione il Mar, 01/11/2005 - 08:56
Quotazione: FCA CHRYSLER
Dalla Cina giungono buone notizie per Fiat. La partnership tra il gruppo torinese e l'asiatica Nanjing Automobile Group Co sta dando i suoi frutti: ha registrato nei primi 10 mesi dell'anno vendite in crescita del 30% annuo a 29.000 unità. E il bello è che non è tutto. Secondo quanto dichiarato dal vice direttore generale, Qin Guoli, la crescita delle vendite per l'intero esercizio 2005 dovrebbe raggiungere il 35 per cento. Questo mentre nei giorni scorsi il vicepresidente della Fiat, John Elkann, si è recato in Cina per partecipare ai lavori dell'International Business Leader's Advisory Committee dove ha rappresentato la Fiat nel ruolo che in passato fu ricoperto da Gianluigi Gabetti, Paolo Fresco, Umberto Agnelli e Luca Cordero di Montezemolo. Lo ha comunicato una nota del gruppo. L'Iblac è un forum ad altissimo livello, composto da 40 membri tutti provenienti dai vertici delle principali multinazionali con significative attività in Cina con la missione di fornire al sindaco di Shangai suggerimenti e raccomandazioni al fine di promuovere lo sviluppo economico e culturale della città.
COMMENTA LA NOTIZIA