1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Fca: non solo M&A, Goldman vede spazio per ulteriore +79% con 5 driver di crescita

Fca nel vortice M&A con i cinesi di Great Wall interessati a Jeep. Il titolo ha fatto +16% in sette sedute, ma secondo Goldman Sachs c’è spazio per un ulteriore …

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’appeal da M&A continua a spingere Fca che ieri ha messo a segno un balzo del 6,9% sulla conferma dell’interesse di Great Wall Motors per il marchio Jeep. Oggi il titolo del gruppo automobilistico guidato da Sergio Marchionne si è spinto fino a 11,9 euro, sui massimi a due anni. nelle ultime sette sedute il titolo è schizzato in avanti del 16% sull’emergere dei rumor su possibili acquirenti.

Fondamentali, spin-off e appeal da M&A

Oggi Goldman Sachs ha confermato Fca nella propria conviction list buy con un ambizioso prezzo obiettivo a 19,2 euro, pari a un potenziale upside del 79% rispetto ai livelli attuali. La casa d’affari statunitense ritiene che Fca è linea per raggiungere i propri target al 2018 con un free cash flow di 7,6 mld di euro (pari al 46% della capitalizzazione di mercato). “Fca ha un interessante portafoglio marchi”, rimarca Goldman che ha alzato la valutazione della somma delle parti del gruppo a 32,5 euro in seguito ai conti trimestrali e dell’aumento dei multipli per Maserati.
Goldman individua 5 driver fondamentali per un ulteriore re-rating di Fca: il rinnovo dei prodotti in Nord America (Nafta), il miglioramento del mix sempre in Nord America, la spinta nell’area Emea con il rilancio di Alpa e l’introduzione di Jeep, il recupero in America Latina e infine il momentum di Maserati. “In aggiunta – conclude Goldman – c’è il catalyst rappresentato dal potenziale spin-off di Magneti Marelli e Comau e le discussioni di M&A”.

Quanto vale Jeep?

Tra gli analisti impazzano le stime circa il valore di Jeep, l’oggetto del desiderio di Great Wall Motors che potrebbe però finire nel mirino di altri importanti gruppi automobilistici. Secondo Morgan Stanley da sola Jeep vale oltre 20 miliardi di euro, 3 miliardi in più dell’intero gruppo Fca. Banca Akros indica per Jeep una valorizzazione tra 15 e 22,4 miliardi di euro rispetto ai 26 mld dell’intero business di Fca.

Il piano di Fca al 2018 vede per Jeep il raggiungimento del target di 2 milioni di veicoli venduti l’anno e nelle scorse settimane Marchionne ha confermato la possibilità di procedere allo spin-off di alcuni marchi del gruppo così come fatto per Ferrari al fine di estrarre ulteriore valore.