Exploit di Fideuram a Piazza Affari con volumi alle stelle

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ il giorno di Fideuram a Piazza Affari. La controllata di SanPaolo Imi sale di oltre quattro punti percentuali, scambiando a quota 4,89 euro. Che la febbre sul titolo sia alta lo provano anche i volumi: sono, infatti, passati di mano 10 milioni di pezzi contro una media giornaliera delle ultime trenta sedute che si limita a 3,5 milioni di pezzi. A sostenere l’azione è l’argomento-tarlo, su cui analisti e mercato hanno iniziato a ragionare da diversi mesi, ossia il riassetto delle attività assicurative del gruppo SanPaolo Imi. “In occasione della presentazione del piano industriale a Torino questa lacuna è stata macroscopica”, dice un analista di una prima banca d’affari milanese. E così di fronte alle bocche cucite del management il mercato ha iniziato a fare il suo gioco preferito: la speculazione. L’ultima ipotesi in ordine di tempo è quella che gira oggi alla Borsa milanese secondo cui il lancio del polo assicurativo del SPI si potrebbe materializzare attraverso la quotazione di una nuova holding
quotata, New Step, alla quale farebbero capo da un lato il 100% di AIP e il 73% di Fideuram. Secondo gli esperti di Banca Akros alla luce del conferimento di AIP ad una holding che controlla anche il 74% di Fideuram, “lo scenario più probabile è quello in cui AIP fa un’aggregazione con un partner assicurativo, mentre Fideuram continua ad essere quotata”. Qualsiasi cosa bolla in pentola, all’ora della verità dovrebbe mancare poco. Secondo le indiscrezioni di stampa il piano sarebbe già pronto, ma sarà presentato in primavera.