Eurozona: Markit, Pmi settembre segnala nuovo calo della crescita

Inviato da Daniela La Cava il Mar, 23/09/2014 - 12:10
Il Pmi di settembre segnala un nuovo calo della crescita dell'eurozona. L'indice Markit Pmi sulla produzione composita (lettura flash)è calato a settembre a 52,3 punti dai 52,5 di agosto. Il dato è diminuito per il secondo mese consecutivo, toccando i minimi da dicembre del 2013.
"L'indagine mostra un continuo malessere nell'economia dell'eurozona - commenta Chris Williamson, capo economista di Markit -, con un rallentamento sia della produzione sia della domanda, e ancora una volta l'occupazione non riesce a mostrare alcuna ripresa significativa. In questo clima di torpore i prezzi hanno continuato a contrarsi, visto che le aziende hanno lottato per mantenere i loro clienti, e questo inevitabilmente aumenterà le preoccupazioni di una deflazione in corso nella regione". "I dati dell'indagine - aggiunge Williamson - suggeriscono che il Pil va verso una crescita al massimo dello 0,3% nel terzo trimestre, incoraggiato dall'espansione dello 0,4% in Germania ma rallentato dalla stagnazione in Francia e dalla crescita debole nel resto della regione".
COMMENTA LA NOTIZIA