Disputa del gas: Russia e Ucraina al lavoro per un compromesso su crediti Gazprom

Inviato da Redazione il Mar, 30/12/2008 - 08:24
Ancora lontano l'accordo tra Russia e Ucraina sulle forniture di gas. "Non vogliono pagare", ha dichiarato il premier russo Vladimir Putin a conclusione di una giornata di negoziati per sventare la terza crisi del gas in tre anni. Rimane l'ultimatum che prevede il blocco dal primo gennaio alle partite di metano che Gazprom fa arrivare in Ucraina. Putin ha parlato al telefono per un'ora con il collega Viktor Yushenko senza ottenere risultati. "Una soluzione può essere trovata anche 15 minuti prima dell'anno nuovo", ha ricordato il viceministro russo degli esteri Andrei Denisov, riferendosi al contenzioso con la Bielorussia due anni fa, e infatti proprio la pista politico-diplomatica sembra l'unica in grado di portare ad un compromesso su cifre e tempi diversi da quelli pretesi dal monopolista russo Gazprom.
COMMENTA LA NOTIZIA