Covered: i verbali del Fomc completeranno le parole di Bernanke

Inviato da Redazione il Mar, 21/02/2006 - 10:11
Giornata a tensione ridotta sul fronte macro anche se i verbali dell'ultima riunione del Fomc (31 gennaio) saranno da seguire con attenzione. Molti dei temi ricalcheranno quanto già espresso da Ben Bernanke davanti a Camera e Senato Usa la scorsa settimana ma sarà interessante analizzare le posizioni all'interno del Comitato con riguardo ai rischi di inflazione derivanti dalla scarsità di risorse inutilizzate. Altro punto importante sarà la valutazione dei rischi di forte contrazione del mercato immobiliare, rischio che nel suo intervento Bernanke sembra considerare poco probabile. In Europa già pubblicati i dati sui prezzi al consumo in francia nel mese di gennaio, con una contrazione dello 0,1% su base mensile (+2% il tendenziale) contro attese rispettivamente a -0,2% e +2,2%. Sempre in Francia il Pil nel quarto trimestre 2005 (revisione del dato rilasciato in febbraio) ha evidenziato una crescita allo 0,2% impattando con il consenso degli analisti in frenata rispetto alla rilevazione del trimestre precedente. Domani toccherà alla Germania diffondere il dato sul Pil trimestrale, anche in questo caso è attesa una frenata, mentre giovedì arriverà l'indice Ifo sulla fiducia delle impreseChi prevede un rafforzamento della valuta europea contro il dollaro può rivolgersi, tra le altre, alle call di Unicredito con strike 1,15 o 1,20 in scadenza a giugno, alle call 1,2 o 1,25 di Société Générale in scadenza a settembre o alle call 1,225 di Goldman Sanchs con scadenza a marzo o maggio. Al ribasso sono disponibili le put 1,25 o 1,225 di Goldman Sachs in scadenza a marzo, la put 1,2 di Société Générale in scadenza a giugno oppure infine le put 1,2 o 1,15 di Unicredito in scadenza a settembre.

COMMENTA LA NOTIZIA