Commodities: oro e metalli preziosi in calo dopo i recenti record

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’apertura della Lega Araba al piano di pace venezuelano per la Libia, le indicazioni migliori delle attese arrivate dalle nuove richieste di sussidio, ai minimi dal maggio 2008 a 368 mila unità, ed il quasi-annuncio di un incremento del costo del denaro in Europa, fiaccano l’andamento delle materie prime dopo i recenti massimi. Tra i metalli preziosi l’oro quota in calo di 11 dollari a 1.423 dollari e l’argento scende di 20 centesimi a 34,5 dollari. Scendono anche il brent ed il light, in rosso rispettivamente di 2 ed 1 dollaro a 114,3 e 101,4 dollari.