1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Caos Brexit, attesa ulteriore volalitilità nelle prossime settimane su asset Uk (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Caos Brexit sui mercati dopo le dimissioni di alcuni esponenti del Governo britannico. In particolare aumentano i timori che l’accordo che la premier Theresa May ha chiuso con l’UE non passi la prova del voto al Parlamento europeo, con il rischio di una hard Brexit. “È sempre stato chiaro che i negoziati per la Brexit non sarebbero stati facili e, quando un progetto di accordo tra il Regno Unito e l’Unione europea è stato finalmente raggiunto, sono emersi ulteriori problemi”, commenta Esty Dwek, senior market strategis di Natixis Investment Managers, spiegando che nella bozza di accordo rimangono alcuni punti in sospeso, come ad esempio il confine irlandese, che rendono difficile per May ottenere l’approvazione da parte del Parlamento. In secondo luogo, e in modo più critico, il giorno dopo che l’alto gabinetto di Theresa May ha votato a favore del progetto di accordo, due ministri chiave, tra cui il segretario di Brexit, Dominic Raab, si sono dimessi, minando ulteriormente l’accordo e l’autorità del primo Ministro.

“Il maggiore rischio al momento sembra essere la politica interna del Regno Unito, in quanto un voto di sfiducia o un no da parte del Parlamento potrebbe mettere a rischio le possibilità di May di raggiungere un accordo prima della scadenza di marzo 2019 – agormenta Esty Dwek -. Rimangono ancora numerosi ostacoli, con una maggiore incertezza in merito alla capacità di May di rimanere al potere e di far passare questo accordo, quindi è probabile che nelle settimane vedremo un’ulteriore volatilità sugli asset del Regno Unito”. L’esperto conclude dice che, a suo avviso, alla fine, “un accordo sarà raggiunto, in quanto una mancanza di accordo sulla Brexit viene percepito come un risultato peggiore, ma non prima di un ulteriore tira e molla nella politica inglese”.