1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bnl, per il Credit Suisse l’azione e’ sopravvalutata del 20%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il Credit Suisse resta con il fucile puntato su Bnl. Il broker in una nota uscita oggi e raccolta da Spystocks consiglia prudenza sull’azione dell’istituto guidato da Luigi Abete con un giudizio underperform (titolo che farà peggio del mercato) e target price a 1,75 euro. Qualcosa non torna, osservando il listino: Bnl a piazza Affari oggi scambia a quota 2,09 euro. Ebbene a detta degli esperti della merchant bank elvetica il titolo è sopravvalutato di un 20%. Il premio è dato dalla speculazione, si legge nella nota. Il broker non ritiene infatti che l’attuale lotta di potere tra Bbva e Caltagirone porterà dritti a un’Opa. La caccia sul titolo Bnl in Borsa, chiosa lo studio del Csfb, è destinato a tornare indietro al suo fair value dopo il rinnovo del board in aprile. A detta degli analisti nonostante gli effetti positivi derivanti dalla pulizia di bilancio, i fondamentali di Bnl rimangono deboli rispetto ai competitor di riflesso alla bassa profittabilità strutturale a causa di un business mix non competitivo e alla posizione geografica. In vista della presentazione dei dati di bilancio si gioca d’anticipo. “Per il 2004 abbiamo previsto che l’utile netto si attesterà a 21 milioni di euro. Il management aveva già anticipato a metà novembre che sarebbe stato in parità, riducendo l’effetto potenziale di sorpresa. Sulle stime 2006 su cui noi vediamo un rischio di downside, le azioni Bnl trattano 13,2 volte gli utili”, scrivono gli analisti della casa d’affari. “Infine, stimiamo un Roe di Bnl in rialzo al massimo nel 2007 a non più del 9,3%”, concludono.