Banco Popolare e il chiacchierato aumento di capitale: per analisti scenario mkt complica tutto

Inviato da Redazione il Mer, 29/09/2010 - 09:12
Quotazione: BANCO POPOLARE
Non si spegne la speculazione sul Banco Popolare. Nuove indiscrezioni di stampa ventilano iniziative di rafforzamento del capitale dell'istituto. Al fine di evitare la cessione degli assets più profittevoli del gruppo, come Creberg e CR Lucca - per i quali vi sarebbe forte interesse da parte di un gruppo francese, forse BNP - fonti di stampa riportano che il management starebbe valutando un aumento di capitale fino a 2 miliardi di euro. Intanto, proprio ieri l'agenzia di rating Moody's ha peggiorato il giudizio su BP, citando inter alia gli scarsi progressi nel recupero di redditività e nel rafforzamento dei ratios di capitale. "Il difficile scenario di mercato complica il percorso avviato dal management per migliorare la redditività del gruppo e rimborsare gli onerosi Tremonti bonds", commentano gli analisti di Centrosim. Secondo il broker la visibilità sulle strategie del gruppo resta peraltro bassa, con il business plan pluriennale rinviato, come riporta Moody's, alla fine del primo trimestre 2011. "A questi livelli di prezzo, preferiamo UBI e, in seconda battuta, la Popolare di Milano, sia per multipli relativi, sia su base fondamentale".
COMMENTA LA NOTIZIA