Autostrade: Gros Pietro, "e' un'alleanza strategica, non vendita mascherata"

Inviato da Redazione il Mar, 25/04/2006 - 08:51
"E' un'alleanza strategica, non una vendita mascherata". Il presidente di Autostrade per l'Italia, Gian Maria Gros-Pietro, risponde così alle critiche del mondo politico e sindacale piovute sulla fusione tra il gruppo italiano e Abertis. Ieri nel corso di un'affollata conferenza stampa, i vertici delle due società hanno spiegato e difeso la nascita di questo colosso delle infrastrutture a pedaggio che avrà il compito di gestire complessivamente una rete di 6.713 chilometri di autostrade con 83,4 miliardi di chilometri percorsi dai flussi di traffico in 16 Paesi. I dipendenti saranno oltre 20mila, mentre il valore combinato delle aziende supererà i 45 milioni di euro, 6 miliardi di euro di ricavi e 3,8 miliardi di margine operativo lordo. L'integrazione di queste due realtà porterà "alla nascita del leader mondiale del settore autostradale", ha spiegato Gros-Pietro.
COMMENTA LA NOTIZIA