1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Alitalia: sorpresa e pessimismo dalle banche d’affari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il governo alza l’asticella nella partita Alitalia. La procedura per la privatizzazione annunciata dal Tesoro ha infatti un effetto immediato: il prezzo da pagare per comprare la compagnia è decollato. Almeno 1,3 miliardi di euro sono necessari per rilevare il 30,1% del Tesoro oltre all’assegno per l’Opa obbligatoria. Una scelta che rischia di innescare un pericoloso effetto-boomerang: spaventare i potenziali compratori, convinti di poter entrare in Alitalia pagando un biglietto meno salato. Le banche d’affari si dicono sorprese, perché a queste condizioni sarà difficile trovare un imprenditore disposto a pagare quella cifra. Soprattutto perché l’ingresso nell’azionariato rappresenta soltanto il primo passo. Servono poi molti altri soldi per finanziare il rilancio della compagnia.