Alitalia: ecco il piano scaccia-crisi

Inviato da Maurizio Cappelletti il Gio, 19/10/2006 - 08:57
Quotazione: ALITALIA
Nuovi aerei in arrivo, rinforzo e revisione di molti collegamenti da Milano e Roma e risparmi su catering e carburante. Queste le prime linee guida del piano industriale 2007-2009 che il presidente di Alitalia, Giancarlo Cimoli, illustrerà oggi al consiglio di amministrazione, e che avrà il compito di guidare la compagnia fuori dalla crisi. Gli scali di Malpensa, Linate e Fiumicino lavoreranno in stretta connessione. Nessun ridimensionamento di uno scalo a favore dell'altro. Gli interventi che saranno allo studio da oggi partono dal miglioramento e rafforzamento del network e della flotta. Alitalia cercherà il rilancio sulle rotte internazionali e intercontinentali. In arrivo cinque nuovi Boeing 777. Probabile l'acquisto per il mercato interno e per il medio raggio di 30 velivoli del tipo Airbus A319 A320, destinati a sostituire progressivamente i vecchi Md80. Nel contempo è prevista la riconfigurazione dei B777 esistenti e di una parte dei 56 Airbus in servizio che guadagneranno posti in più fino al 10% del totale. Le nuove mosse della compagnia di bandiera prevedono inoltre la nascita di nuove rotte e il taglio di alcuni rami secchi. Oltre allo sviluppo il piano prevede poi dei risparmi sul catering e sugli acquisti di carburante, una delle voci più pesanti per i bilanci in rosso di Alitalia.
COMMENTA LA NOTIZIA
starfalcioni scrive...
ulisse3000 scrive...
Piramidas scrive...
codam scrive...