1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Wall Street futures sull’attenti dopo piano stimoli $1,9 trilioni di Biden. Ciclici pronti al riscatto?

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Wall Street con i piedi di piombo anche dopo l’annuncio del piano di stimoli economici anti-Covid del valore di $1,9 trilioni da parte del presidente eletto Joe Biden, che si insedierà ufficialmente alla Casa Bianca il prossimo 20 gennaio.

I futures sul Dow Jones cedono più di 120 punti, quelli sullo S&P 500 e sul Nasdaq 100 arretrano rispettivamente dello 0.4% e dello 0,3%.

La proposta di Biden, che porta il nome di American Rescue Plan, chiede l’aumento dei sussidi federali ai disoccupati a 400 dollari la settimana e la loro estensione fino al settembre di quest’anno; pagamenti diretti a molti americani del valore di $$1.400 e la propriga di moratorie federali sugli sfratti e i pignoramenti fino a settembre.

Il piano include anche $350 miliardi di aiuti ai governi statali e locali, $70 miliardi per i programmi di vaccinazione e test Covid-19 e l’aumento del salario minimo federale a $15 l’ora.

“L’economia reale sta facendo fronte a una reale sofferenza – ha detto Biden in un discorso pronunciato a Delaware nella giornata di ieri – Una sofferenza che vede il popolo fare affidamento sui propri stipendi, non sugli investimenti, per pagare le bollette e mangiare, e per soddisfare le esigenze dei propri figli”.

Savita Subramanian, responsabile della strategia sull’azonario Usa, ha commentato il piano di Biden intervenendo alla trasmissione “Fast Money” della Cnbc, affermando che gli ulteriori stimoli economici sono uno dei motivi che spiegano la leadership sul mercato che potrebbe essere rivendicata dalle azioni cicliche nei confronti di quelle tecnologiche, nel corso del 2021.

Ieri la borsa Usa ha chiuso in territorio negativo: il Dow Jones Industrial Average ha perso 68,95 punti a 30.991,52 punti; il Nasdaq Composite ha ceduto lo 0,1% a 13.112,64 mentre lo S&P 500 è arretrato dello 0,4% a 3.795,54. Tuttavia l’indice delle small cap Russell 2000, più dipendente dai fondamentali dell’economia, ha chiuso in rialzo di oltre il 2%, anticipando il piano di Biden.

Oggi grande attesa per i risultati di bilancio del quarto trimestre che saranno diffusi da Wells Fargo, Citigroup e JPMorgan Chase.