1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Unicredit primeggia sul Ftse Mib, titolo riduce al 5% il gap rispetto a livelli pre-strappo con Mustier

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Rally convinto a Piazza Affari per Unicredit che è arrivato a guadagnare il 4,4% a 8,64 euro. In generale a sovraperformare anche oggi è tutto il settore bancario con l’assist dello spread ai minimi dal 2015 sotto il muro dei 100 pb. Unicredit rimane ancora il 5% circa sotto i livello a cui viaggiava venerdì 27 novembre scorso, ossia prima che arrivasse la doccia fredda dell’addio di Jean Pierre Mustier (annunciato lunedì 30 novembre). Mustier, che verrà sostituito da Andrea Orcel, lascerà il proprio incarico alla fine del mandato in corso, che scade ad aprile con l’assemblea per il rinnovo del board in agenda a metà aprile.

Il presidente designato di UniCredit, Pier Carlo Padoan, in un’intervista rilasciata a Repubblica ha detto di non escludere nulla in tema di M&A. “Non escludo nulla. Siamo in una fase di profondo cambiamento e la crescita per linee esterne è uno degli strumenti a disposizione, anche se come è ovvio il cda non approverà nessuna operazione che non sia nell’interesse pieno di tutti i suoi azionisti”, dice Padoan che aggiunge: “Abbiamo voglia di crescere e di creare valore più di prima”.