1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Unicredit fa shopping consistente su due titoli del Ftse Mib tra i peggiori Ytd

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dalle ultime comunicazioni Consob emerge l’attivismo di Unicredit su due dei titoli che in questi primi 9 mesi del 2020 stanno maggiormente soffrendo. La banca di piazza Gae Aulenti, sotto i riflettori oggi anche per il suo possibile coinvolgimento come acquirente di Banca MPS, nelle ultime settimane si è mossa su ENI arrivando a detenere oltre l’1% del capitale. L’operazione è datata 9 settembre scorso e una quota dell’1% del Cane a sei zampe ai valori attuali corrisponde a un investimenti di circa 250 mln di euro. Quota che poi in data 11 settembre è stata limata allo 0,98%.

Nel medesimo periodo Unicredit ha preso posizione su Saipem, peggior titolo del Ftse Mib da inizio anno, con una quota dell’1,102%. L’operazione è datata 14 settembre.

Entrambe le operazioni sono state effettuate da Unicredit attraverso al controllata tedesca Unicredit Bank AG.

In tal modo Unicredit ha preso posizione su due titoli fortemente penalizzati dalla crisi covid, così come tutto il settore energetivo a livello globale. Da inizio anno Saipem segna un saldo pesantissimo di -64%, mentre Eni ha visto praticamente dimezzarsi il proprio valore da 14 a circa 7 euro.