1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Criptovalute ›› 

Tutto è nato da una partita a poker. L’ascesa verticale di Mr Binance, il cripto miliardario più ricco del pianeta

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Da sviluppatore di software da un giorno all’altro è balzato nell’olimpo delle persone più ricche del mondo. Parliamo di Changpeng Zhao, CZ come è conosciuto dai criptofili, che sta diventando un ospite fisso negli Emirati Arabi Uniti, incontrando i reali ad Abu Dhabi, prendendo un appartamento proprio a Dubai e ospitando cene eleganti vicino al Burj Khalifa, l’edificio più alto del mondo, e sull’isola di Palm Jumeirah divenendo così la personalità più prominente nella scena delle criptovalute.

Zhao, cittadino canadese, è nato nella provincia cinese di Jingu. Suo padre, professore universitario, è stato esiliato nelle campagna durante la rivoluzione culturale e, quando Zhao aveva 12 anni, trasferì la famiglia a Vancouver. Amante delle tecnologia già in giovane età, Zhao ha poi studiato informatica e alla fine ha ottenuto lavori nella finanza a Tokyo e New York, compreso un periodo di quattro anni alla Bloomberg LP.

CZ è il fondatore del più grande sistema di exchange di criptovalute del mondo per volume di scambi, Binance, e in questi ultimi tempi è stato valutato la persona più ricca del criptoverso. Il suo patrimonio netto è di 96 miliardi di dollari, secondo il Bloomberg Billionaires Index. È la prima volta che Bloomberg ha stimato la sua fortuna, che supera la persona più ricca dell’Asia, Mukesh Ambani, e rivaleggia con i titani della tecnologia come Mark Zuckerberg e i fondatori di Google Larry Page e Sergey Brin.

La svolta nel 2013

La svolta per CZ è arrivata durante una partita di poker nel 2013, quando Bobby Lee, allora CEO di BTC Cina, e l’investitore Ron Cao, lo incoraggiarono a puntare il 10% del suo patrimonio netto in Bitcoin. Nel 2014, CZ ha deciso di dedicare la sua vita alle criptovalute, vendendo persino il suo appartamento di Shanghai per Bitcoin prima di fondare Binance nel 2017. Sei mesi dopo il lancio di Binance, è diventato il più grande exchange di criptovalute  al mondo e ora ha più di 1.000 dipendenti in più di 40 paesi in tutto il mondo.

Ma la fortuna di Zhao potrebbe essere significativamente più grande, visto che la cifra non tiene conto delle sue partecipazioni personali di criptovalute, che includono Bitcoin e il token della sua azienda, il cosiddetto Binance Coin che è salito di circa il 1.300% l’anno scorso.

Fino a poco tempo fa era raro che un imprenditore di criptovalute apparire nelle classifiche di ricchezza globale. Le fortune costruite sulle criptovalute sono aumentate insieme al Il valore dei token digitali, che ammontava a 2,09 trilioni di dollari il 7 gennaio, rispetto ai 135 miliardi di dollari di tre anni fa.

Non solo luci: anche grane per la sua Binance

Il successo di Binance evidenzia le grandi ricchezze che si stanno creando nel criptoverso senza vincoli, anche con i recenti cali, ma anche la controversia sorta intorno all’azienda di CZ. Bandita dalla Cina – dove è stata fondata – la società  oggi deve affrontare una serie di indagini normative a livello globale. Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti (DOJ) e l’Internal Revenue Service (IRS) tanno indagando se una entità che Zhao controlla, Binance Holdings Ltd., sia uno strumento per il riciclaggio di denaro ed evasione fiscale, secondo persone con conoscenza della questione.

Oltre alle indagini del DOJ e dell’IRS, la Commodity Futures Trading Commission sta indagando sulla possibile manipolazione del mercato e insider trading all’interno di Binance, e se illegalmente permesso ai clienti statunitensi di commerciare derivati legati alle criptovalute. Binance è stato anche oggetto di avvertimenti per i consumatori in Regno Unito, Giappone e Germania, tra gli altri paesi.

Il futuro di Binance potrebbe dipendere dalla sua capacità di riconciliarsi con le autorità di regolamentazione del mondo e trovare un luogo accogliente per stabilire il suo quartier generale. Ma per ora, però, i soldi stanno arrivando.

Binance ha generato almeno 20 miliardi di dollari di entrate l’anno scorso anno, secondo un’analisi di Bloomberg, una cifra che è quasi il triplo di quello che gli analisti di Wall Street si aspettano che Coinbase Global Inc, una società quotata in borsa con un valore di mercato di 50 miliardi di dollari, raccoglierà per il 2021.