1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Sull’S&P/Mib lunedì da dimenticare per Unicredit, Bco Pop., Fiat e Fastweb – 2

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le vendite si sono poi nuovamente accanite su Fiat, in discesa del 4,88% a 4,48 euro. Il gruppo torinese centrerà gli obiettivi fissati per il 2010, ma a patto che le condizioni del mercato automobilistico tornino alla normalità. Questo il concetto espresso dall’amministratore delegato del gruppo del Lingotto, Sergio Marchionne, durante una presentazione che si è tenuta in Svizzera sabato scorso, concetto che non ha certo entusiasmato gli investitori che non ci hanno pensato due volte a spingere Fiat verso il basso. Tra i non numerosi titoli dell’S&P/Mib40 che hanno chiuso il lunedì in area positiva si segnalano Telecom Italia (+3,31%) e Parmalat (+2,12%). “No comment”. E’ la laconica risposta che un portavoce di Parmalat, interpellato da Finanza.com, ha dato circa la risma di indiscrezioni odierne, riprese tutte da un articolo pubblicato sabato da Repubblica, riguardanti il gruppo alimentare di Collecchio. In particolare, si tratta dell’interesse verso la divisione casearia del gruppo australiano Goodman Fielder e del ritorno delle voci circa una possibile fusione tra Parmalat e Granarolo e circa un imminente ingresso dei fondi libici di Gheddafi nel capitale di Collecchio.