News Archivi Redazione Finanza Stati Generali, Conte: ‘a settembre piano Recovery Italia. Non possiamo escludere altri interventi’

Stati Generali, Conte: ‘a settembre piano Recovery Italia. Non possiamo escludere altri interventi’

"A settembre verrà presentato il piano Recovery Italia" con una serie di progetti specifici, anche sulla base delle risorse che verranno stanziate dal Recovery Fund europeo. Così avrebbe aperto i lavoro della terza giornata degli Stati generali dell'economia, a Villa Pamphili, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, stando a quanto si apprende da alcune fonti riportate dall'agenzia di stampa Askanews. "Non possiamo escludere altri interventi" per fronteggiare la crisi scatenata dalla pandemia da coronavirus - avrebbe continuato Conte -"Abbiamo messo in campo risorse senza precedenti. In Europa siamo il secondo Paese per risorse mobilitate", anche perchè "siamo consapevoli che gli effetti della crisi devono ancora dispiegarsi".

Alla fine di maggio la Commissione europea presieduta da Ursula von der Leyen ha presentato la sua proposta di Recovery Fund che si chiamerà "Next Generation EU: Nuova generazione Ue", di un valore di 750 miliardi di euro, superiore, dunque, al fondo della proposta franco-tedesca per 500 miliardi di euro.

L'Italia dovrebbe aggiudicarsi la fetta più grande della torta: 172,7 miliardi di euro, suddivisi in 81,807 miliardi di aiuti e 90,938 miliardi di prestiti.

Sussidi dell'ordine di 80 miliardi di euro vedranno al secondo posto, come beneficiaria, la Spagna. La Francia e la Polonia potrebbero accedere a contribuiti a fondo perduto per un valore complessivo di 38 miliardi, mentre alla Germania dovrebbero toccare 28 miliardi.