1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Spread si infiamma su venti di crisi governo, Mattarella in preallarme

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Salgono le tensioni sull’Italia con lo spread che a metà mattinata ha iniziato a salire con decisione riportandosi a ridosso di quota 200 pb (massimo a 196,9 pb). Il rendimento del Btp a 10 anni è schizzato all’1,65% circa dal minimo a 1,5 toccato ieri che corrisponde con il livello più basso dal 2016.

Ad alimentare le tensioni sono i venti di crisi di governo dopo il botta e risposta di ieri dei due vice premier Matteo Salvini e Luigi Di Maio. In serata il leader leghista aveva cercato di smorzare i toni smentendo la richiesta un incontro oggi con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Questa mattina è stato invece Di Maio a escludere una crisi di governo, chiedendo però un vertice d’urgenza con Salvini già oggi per chiarire la situazione.

Il mercato ragiona sulla possibilità che la crisi porti a elezioni anticipate in autunno e il presidente Mattarella, stando a quanto riferisce la stampa odierna, vorrebbe che Salvini chiarisca le sue intenzioni nelle prossime 48 ore.

Intanto, gli ultimi dati di Bankitalia vedono a maggio, un mese che è stato difficile sui mercati, la discesa del portafoglio degli investitori esteri in titoli di Stato italiani (-5,6 miliardi di euro dopo l’incremento del mese precedente per 5,2 miliardi).