1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Posizioni nette corte: Banco Bpm torna la più shortata di Piazza Affari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Banco BPM, con 5 posizioni short aperte per una quota pari al 4,26% del capitale sociale, risulta il titolo più shortato a Piazza Affari. E’ quanto emerge dall’ultimo aggiornamento di Consob al 29 maggio sulle posizioni nette corte (PNC).

Banco BPM è così tornata Leader della classifica delle azioni più shortate di Piazza Affari, superando di poco Maire Tecnomont che presenta 3 short aperti pari al 4,25% del capitale. Terza piazza del podio per Saipem con 5 posizioni short aperte pari al 4,05% del capitale. Si ricorda che le PNC sono un indicatore sintetico che riassume le posizioni corte (ossia le vendite allo scoperto sulle azioni e le posizioni corte in strumenti finanziari derivati e altri strumenti simili) al netto delle posizioni lunghe (ossia gli acquisti di azioni e le posizioni lunghe in strumenti finanziari derivati e altri strumenti simili).

Lo short selling è di nuovo possibile a Piazza Affari a partire dal 19 maggio dopo che la Consob ha deciso di anticipare la fine del divieto.

Il ceo di Banco BPM, Giuseppe Castagna, proprio nel giorno di ritorno della possibilità di andare short sui titoli di Piazza Affari ha preso posizione contro la decisione della Consob, definendola prematura e collegando la forte debolezza del titolo e in generale delle banche il 19 maggio con il fatto che è ritornata la possibilità di shortare.