1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari prosegue striscia positiva nel Bce Day, la migliore è Atlantia (+2,3%)

QUOTAZIONI UnicreditBper BancaAtlantia
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari chiude con segno positivo una giornata scandita dall'attesa per gli annunci della Banca Centrale europea (Bce) che, confermando le attese, ha mandato un messaggio accomodante. A Milano, complice la partenza mista di Wall Street in scia al rialzo dei sussidi, la seduta è stata archiviata in leggero rialzo dello 0,53% a quota 24.805,21 punti. Nel dettaglio, le decisioni odierne della Bce non hanno colto di sorpresa il mercato. "La comunicazione è un po' cambiata ma nella sostanza la Bce resta molto accomodante, mettendo un limite a eventuali rumors e speculazioni sul tapering", commenta Carsten Brzeski, global head of macro di ING. Di fatto, nella riunione odierna l'istituto centrale ha confermato i tassi di interesse e la dotazione del Pepp, il piano anti-pandemico, ma ha rivisto la sua forward guidance alla luce della revisione della strategia. La Bce ha infatti concordato un obiettivo di inflazione simmetrica del 2% nel medio termine.

Tornando a Piazza Affari, la maglia di miglior titolo della giornata la indossa Atlantia (+2,3%). In attesa dei risultati del primo semestre che verranno svelati il 4 agosto, arrivano quelli di Abertis che sono positivi, grazie a un buon trend del traffico pesante, salito del 19% nel primo semestre contro il 22,4% complessivo. Rialzi anche per Enel che si è portata nuovamente a un soffio dagli 8 euro per azione.

Spunti positivi per il comparto bancario, e in particolare per Bper (+1,8%) e UniCredit (+0,2%). Ieri Piero Montani, pronto a sostituire l'a.d. di Bper Alessandro Vandelli, in una intervista si è soffermato sul tema M&A. "A chi mi chiede se Bper farà parte del risiko, rispondo con chiarezza: gli sportelli acquistati equivalgono a una banca. E se avessimo comprato un istituto di 600 sportelli, non credo che già si poteva parlare di un'altra operazione straordinaria. Almeno per tutto il 2021 dovremo amalgamare l'intera struttura, avere colloqui con i clienti, specie quelli che sono arrivati con gli sportelli". Novità da Piazza Gae Aulenti,con l’amministratore delegato Andrea Orcel che ha fatto un altro passo importante nel processo di snellimento della banca. A essere resa più snella è stata la divisione della banca d’affari, ovvero l’unità Corporate & Investment Banking (CIB), in coerenza con l’intenzione di dire addio, come riportato da “Il Sole 24 Ore”, alla struttura dei ‘co-head’ (tanto cara al precedente ceo francese Jean-Pierre Mustier).

Sul fondo i terzetto composto da Leonardo (-1,3%), Tenaris (-1,1%) ed Eni (-1,1%).